Mercato del pregio a Milano e Roma, confermata la ripresa anche nel 2019. Milano è sempre in prima linea

Positivo anche il primo semestre 2019 per il mercato degli immobili di pregio di Milano e Roma, i due principali mercati del lusso in Italia. Il mercato conferma la ripresa osservata nel 2018. È quanto emerge dai dati Santandrea, elaborati dall’ufficio Studi Gabetti.  

Mercato del pregio Milano Roma - Santandrea Luxury Houses

In questo primo semestre dell’anno, a Milano, la città che anticipa i trend a livello nazionale, i prezzi delle case di lusso sono cresciuti. rispetto al secondo semestre del 2018, dell’1,8%. Qui i tempi medi di vendita si attestano intorno ai 5-6 mesi.

A Milano il 70% delle richieste è orientato a comprare casa (soprattutto nelle del Centro Storico, Brera e Magenta-Pagano-Castello, dove la domanda è cresciuta), e di queste circa il 60% preferisce acquistare immobili usati, mentre il 30% delle domande è interessato a immobili in affitto. Il  60% di chi cerca una casa in affitto preferisce una nuova residenza a una usata, a cui è interessato solo il 40%.

La maggior parte dei clienti che compra casa a Milano, l’80%, lo fa per sostituire la propria casa, la prima casa solo per il 10%. Sale anche al 10% la percentuale di chi acquista casa come forma di investimento. Rappresentano il 5% gli stranieri che investono sulla piazza di Milano per comprare o affittare casa. 

A Milano le quotazioni delle abitazioni nuove o ristrutturate oscillano da un minimo di 7.700 euro al mq nel Centro Storico e Magenta-Pagano-Castello, fino a un massimo di 13.800 euro al mq nella zona del Quadrilatero, ancora in testa per i valori più alti sia sul mercato delle compravendite e sia su quello delle locazioni. Per quanto riguarda invece le quotazioni delle abitazioni usate o da ristrutturare le quotazioni, si va dai 5.700 euro al mq della zona Magenta-Pagano-Castello agli 11.000 euro al mq del Quadrilatero.

A Roma, in questo primo semestre del 2019, i prezzi delle case di lusso si mantengono maggiormente stabili rispetto al secondo semestre del 2018, seppure con differenze per le zone di Prati e Trastevere, dove le quotazioni hanno registrato segnali di flessione, ma dove la domanda di acquisto ha visto un lieve aumento, e di Pinciano-Veneto, dove al contrario c’è stato un rialzo delle quotazioni.  Qui le tempistiche necessarie a concludere una trattativa, quindi i tempi medi di vendita, si attestano a intorno agli 8 mesi.

Il 55% di coloro che comprano casa a Roma, conferma un forte interesse per gli immobili usati, mentre, per quanto riguarda gli immobili in affitto, il 70% è orientato verso le nuove residenze. Il 50% di coloro che comprano casa a Roma lo fa per sostituire la propria. Solo il 25% acquista la prima casa. Mentre resta stabile al 25% la percentuale di clienti che comprano un immobile a Roma per fare un semplice investimento.

“La casa del futuro, oltre a permettere un vivere più «leggero» ai suoi abitanti, dovrà interagire ed evolvere con essi; una casa di dimensioni inferiori, ma più funzionale, che consenta di vivere in un conteso centrale e ben servito. Milano da sempre in prima linea, come città che anticipa i trend a livello nazionale, continua la sua fase espansiva, caratterizzata da operazioni immobiliari che ne stanno ridisegnando il panorama.  – dichiara Fabio Guglielmi, Consigliere delegato Agency - Tra le città italiane, il capoluogo milanese sembra essere “asso piglia tutto”, in riferimento a eventi di portata internazionale, come quelli legati al design, alla moda e non ultimi il salone dell’auto e le Olimpiadi invernali. “Roma, che racchiude in sé il fascino della città eterna, ha iniziato un percorso volto alla riqualificazione e rigenerazione di un territorio per sua natura complesso. Un processo che richiederà tempo e soprattutto collaborazione tra pubblico-privato. Si innesta una tendenza che si caratterizza per il ritorno alle zone più centrali e più storiche della città. Con riferimento al mercato delle residenze esclusive, la Capitale registra una richiesta significativa in acquisto, soprattutto nelle zone del Centro Storico e dei Parioli, in zona Prati, Aventino e Salario Trieste”.

Scarica l'abstract del report.

Per richiedere il report completo invia un email a direzione@immobilisantandrea.it