Fashion Week e incremento del valore degli immobili nel Quadrilatero della Moda

La Fashion Week è la Settimana della Moda di Milano, uno dei più importanti appuntamenti mondiali della moda e del lusso che si tiene due volte l'anno nel capoluogo lombardo. Sfilate, eventi e appuntamenti diventano protagonisti di Milano, e ne portano il nome in tutto il mondo, tra febbraio e marzo per le collezioni dell'autunno / inverno successivi, e a settembre / ottobre per quanto riguarda le collezioni primavera / estate dell'anno a venire.

La Milano Fashion Week è stata creata nel 1958 e ora è una delle cosiddette Big Four, cioè uno dei 4 più importanti eventi al mondo per il settore moda insieme alle settimane della moda di New York, Londra e Parigi.

Tradizionalmente ospitata nei locali della Fiera di Milano, la Fashion Week di Milano dal 2010 gravita intorno al cosiddetto Fashion Hub, uno spazio da qualche anno ospitato nei locali dello Spazio Cavallerizze dove trovano ospitalità sia le sfilate dei designer emergenti che quelle di stilisti già affermati. Oltre al calendario delle sfilate "Milano Moda Donna" e "Milano Moda Uomo" molti marchi del lusso e della moda italiano organizzano i propri eventi in altre location della città, spesso in prossimità dei propri showroom e negozi nel cosiddetto Quadrilatero della Moda, l'insieme di via Montenapoleone, via Manzoni, via della Spiga e Corso Venezia dove si concentrano gli indirizzi più esclusivi per chi cerca lo shopping di lusso, che si tratti moda, gioielleria, arte o design.

Fashion Week e incremento del valore degli immobili nel Quadrilatero della Moda

A questo proposito è interessante notare come la Fashion Week, che è l'evento simbolo del fermento culturale ed economico di Milano, impatti considerevolmente sul valore degli immobili nel Quadrilatero della Moda. In quello che è considerato a ragione l'unico Mall a cielo aperto al mondo, nonché l'unico vero district dedicato esclusivamente all'alta gamma, negli ultimi anni sono cresciute le operazioni di restyling immobiliare sia da parte dell'amministrazione pubblica, per esempio con l'allargamento dei marciapiedi portati allo stesso livello del manto stradale eliminando la possibilità di parcheggiare e valorizzando ulteriormente l’esperienza di visita e shopping, che da parte dgli investitori privati attratti dalle strategie immobiliari dei brand interessati alla locazione di boutique e showroom esclusivi che, molto spesso, riguardano immobili cielo-terra.

Segnale tangibile di questo fermento immobiliare è l'ascesa di via Montenapoleone tra le vie più costose al mondo, ora al quarto posto dopo New Bond Street di Londra, Causeway di Hong Kong e Fifth Avenue di New York, e davanti a uan via iconica come gli Champs Elysées di Parigi. Oppure, più puntualmente, l'aumento dei canoni d'affitto in queste zone top di Milano che si registra puntualmente a ogni Fashio Week, con punte che toccano il +10,4% nell’area del Quadrilatero della Moda, il +11,8% in Brera, il +12,8% in Garibaldi/Porta Volta/Porta Nuova, una delle più interessanti aree per gli immobili di lusso a Milano e +13,5% in Tortona.