Dove allestire la cantina dei vini in casa

Una cantina per il vino in casa è uno dei nuovi lussi, soprattutto se si è amanti dei vini di qualità e delle bottiglie rare, raffinate e costose e si ama anche l'arte del ricevimento. Ma il vino non è niente facile da conservare e una cantina in casa non si improvvisa, magari cedendo alle lusinghe del design e della moda.

Temperatura, luce e tasso di umidità possono rovinare in modo irreversibile ogni tipo di vino, anche le annate migliori, e per creare lo spazio giusto in casa per il vino occorre partire prima di tutto dal vino e dalle sue esigenze.

Il vino soffre le escursioni termiche, e in generale le temperature estreme, e per questo serve uno spazio che, naturalmente o in modo controllato, abbia una temperatura pressoché costante. Sulla temperatura influisce anche la scelta dell'illuminazione, per cui spesso le scelte di design con i faretti a illuminare la collezione di bottiglie sono sempre sconsigliate da sommelier e produttori di vino. Allo stesso modo il vino in bottiglia soffre l'aria troppo secca e richiede un tasso di umidità tra il 60% e l'80%: su questo influisce molto la scelta dei materiali, dalle pareti della cantina agli scaffali, che idealmente dovrebbero essere di legno, meglio se di abete o castagno, che sono eccezionali per stabilizzare l'umidità dell'ambiente, mentre gli scaffali in metallo trasmettono velocemente ogni variazione di temperatura, sottoponendo le bottiglie a dannosi stress.

Allestire cantina vino - Santandrea Luxury Houses


Dove allestire la cantina dei vini in casa

Tenute presenti le esigenze del vino, soprattutto se si tratta di bottiglie per occasioni speciali e non destinate al consumo frequente o immediato, esistono diverse possibilità per allestire una cantina dei vini in casa, anche con soluzioni di lusso, prestigio o design raffinato,

La soluzione che richiede più spazio è senza dubbio quella di una vera e propria wine room, una intera stanza adibita alla conservazione ed esposizione del vino che talvolta può prevedere anche gli spazi per la sua degustazione. Come detto l'ideale sarebbe utilizzare il legno almeno per l'espositore, fatto che non comporta necessariamente ricorrere allo stile rustico e che ormai consente di fare scelte di design contemporaneo con un tocco tradizionale. Esistono anche le luxury wine room, dove si fa ricorso a materiali più moderni, per le quali è però necessario far ricorso alla tecnologia per poter assicurare le giuste condizioni di temperatura, umidità e luce necessarie alla perfetta conservazione delle bottiglie.

In alternativa si possono organizzare le cosiddette cantinette, cabine delle dimensioni più contenute di quelle di una stanza, spesso a vista e in vetro, con un impianto di illuminazione e condizionamento ad hoc e separato da quello per gli altri ambienti dell'abitazione. È una soluzione sicuramente di prestigio, se si possiede una cantina di valore, che consente di utilizzare le bottiglie come arredo e dare un tocco fortemente distintivo al living o alla sala degustazione.

Soluzioni sicuramente più semplici dal punto di vista della progettazione, non per questo meno eleganti, ma anche meno indicate per collezioni di vini importanti e di valore, sono l'esposizione in stile wine bar, che può adattarsi ad ambienti come la cucina o la sala da pranzo ma non certo per bottiglie di valore, e allo stesso modo il wine corner, anch'esso funzionale solo nel caso di un turnover frequente delle bottiglie.

Allestire cantina vino - Santandrea Luxury Houses