Cresce ancora il mercato del pregio a Milano e Roma. Milano la città più ambita

Milano e Roma restano le regine delle case di lusso, in un mercato che è sempre più dinamico. Nel secondo semestre 2017, in queste due città, i prezzi sono cresciuti rispettivamente dello 0,4% e dello 0,3%, ulteriore conferma di un clima sempre più positivo per il settore. 

È quanto si legge nel report realizzato da noi e Nomisma, che ha preso in considerazione Milano e Roma, i due principali mercati del lusso in Italia.

C’è una differenza sostanziale però che emerge tra le due città: a Milano l’80% della domanda è orientato verso l’acquisto, in prevalenza di case usate, mentre a Roma solo il 60% della domanda è interessato all’acquisto. Una buona fetta della popolazione, il 40%, preferisce l’affitto, optando, nella maggioranza dei casi, per soluzioni nuove o ristrutturate. 

Milano è quindi la città più vivace per le compravendite e quindi la più ambita, anche solo per investire. C’è una vera corsa verso la nuova edilizia: solo nel secondo semestre sono stati aperti 38 cantieri. Il cliente di oggi è più disposto a spendere poiché è sempre più piccola la differenza tra il prezzo richiesto e quello pagato. 

Brera, Magenta e il Centro storico sono le zone di Milano dove è cresciuta di più la domanda. Brera è anche in testa per essere una delle le zone più ambite, insieme a Pagano e Indipendenza. Gli immobili desiderati hanno una metratura che va dai 180 ai 250 mq, superiore a quella del primo semestre 2017 (150-220 mq). 

Il Quadrilatero detiene invece il primato come la zona più costosa: per un’abitazione nuova o ristrutturata si va da 11.000 €/mq a 13.000 €/mq, mentre per una usata o da ristrutturare si va dai 9.000 €/mq ai 11.000 €/mq. 

I milanesi cercano principalmente case da sogno a piani alti con terrazza e tripli e più servizi, non necessariamente con box o il posto auto. In coda a questi, ci sono gli appartamenti con servizi di portineria e vigilanza. 

Anche a Roma la domanda di acquisto è in aumento. Il centro storico resta la zona con i prezzi più alti per le abitazioni di pregio, che toccano, in media, i 10.500 €/mq per il nuovo e gli 8.500 €/mq per quanto riguarda l’usato. Le soluzioni più ricercate hanno una superficie che va dai 100 ai 150 mq, appartamenti che includono quindi 2 o 3 camere da letto. Le abitazioni che fanno più gola ai romani sono quelle con il piano alto e la terrazza al piano. Per i Romani resta fondamentale invece la presenza del box singolo o multiplo

 “Il mercato delle residenze esclusive vede una clientela sempre più attenta nel valutare le diverse caratteristiche dell’immobile, sia in funzione dell’utilizzo diretto che in un’ottica di investimento futuro. – dichiara Fabio Guglielmi, amministratore delegato Santandrea Luxury Houses – È cioè importante scegliere un immobile che garantisca il più possibile una buona rivalutazione nel tempo, andando quindi a prestare attenzione non solo all’abitazione in sé, ma soprattutto all’ambiente circostante. Lusso è anche il contesto, del palazzo e del quartiere, lusso è la vicinanza a quanto la città può offrire, in termini di servizi ma anche svaghi. Gli immobili di pregio non sono più misurabili solo attraverso metri quadri o qualificati attraverso la zona centrale di appartenenza. La città sta cambiando e con essa cambiano i modi di viverla”.

È stato presentato alla stampa, presso Hotel Château Monfort di Milano, il report “Il Mercato degli Immobili di pregio a Milano e Roma – Settore residenziale H2 2017” Nomisma - Santandrea Luxury Houses. Il report nasce dalla trentennale esperienza maturata da Nomisma, nell’attività di analisi e di consulenza immobiliare, e dalla posizione di rilievo di Santandrea Luxury Houses nel mercato dell’intermediazione di immobili di pregio nelle principali città italiane.

Scarica l'abstract del report.

Per richiedere il report completo invia un email a direzione@immobilisantandrea.it

Il report è stato presentato ai giornalisti durante il press lunch che si è tenuta a Milano il giorno 6 marzo, leggi il comunicato stampa.