Home Page

Santandrea Luxury Houses

Apri menu
Torna alle news Quali sono i migliori vini italiani da collezione? Classifica e prezzi Quali sono i migliori vini italiani da collezione? Classifica e prezzi

Quali sono i migliori vini italiani da collezione? Classifica e prezzi

I vini italiani sono famosi e apprezzati in tutto il mondo, e ce ne sono alcuni talmente pregiati da essere veri e propri pezzi da collezione: scopriamo la classifica dei migliori vini e i loro prezzi.

04/03/2022

I vini italiani sono famosi e apprezzati in tutto il mondo, e ce ne sono alcuni talmente pregiati da essere veri e propri pezzi da collezione. Vi proponiamo un viaggio attraverso l’Italia alla scoperta dei suoi migliori vini, con la classifica dei più quotati in assoluto e i loro prezzi.

INDICE:

Quali sono e quanto costano i migliori vini pregiati italiani?

Migliori vini pregiati italiani - Santandrea Luxury Houses Quando si parla di vini italiani, è sempre molto difficile stilare una classifica di quali siano i migliori in assoluto oppure identificare una sola regione di riferimento. Certamente la Toscana è da sempre sinonimo di vini pregiati, ma anche il Veneto e il Piemonte sono una garanzia di vini di altissima qualità, soprattutto rossi. Proprio in Veneto, infatti, si produce l’Amarone della Valpolicella, uno dei rossi più amati in Italia e nel mondo. In particolare, il Classico Riserva DOCG di Giuseppe Quintarelli, col suo colore rosso granato e l’aroma di mandorle amare e retrogusto di ciliegia, è uno dei più costosi, arrivando a circa 600 euro a bottiglia. La stessa azienda agricola produce anche l’Amabile del Cerè e l’Alzero, un altro rosso, secco e fermo, che si aggirano entrambi intorno ai 380 euro. Sempre dal Veneto, al prezzo di 370 euro, si può acquistare il Recioto della Valpolicella, un rosso delicato e dolce. Passando al Friuli Venezia Giulia, troviamo il vino Calvari della cantina Miani, che può arrivare ai 400 euro. Il Piemonte è invece la regione del Barbaresco e del Barolo, sempre più apprezzati soprattutto a livello internazionale.

Il Barolo DOCG di Giacomo Conterno Monfortino, prodotto nel comprensorio di Serralunga d’Alba, viene affinato per sette anni prima di essere commercializzato, per una somma di circa 500 euro. Il Barolo Falletto di Giacosa ha lo stesso prezzo ed ha un sapore unico, grazie alla frutta rossa e le spezie presenti nella bottiglia. Dulcis in fundo, non ci resta che citare soltanto alcuni nomi di vini toscani tra i più pregiati e rinomati. Prima di passare ai rossi toscani, è d’obbligo menzionare il Vin Santo di Montepulciano Occhio di Pernice di Avignonesi: prodotto con il 100% di uve di Sangiovese, è uno dei vini dolci più costosi in assoluto (circa 400 euro). Il primo vino rosso che vogliamo presentare è il raffinato e aranciato Brunello di Montalcino Biondi Santi (470 euro), simile per tipologia al Case Basse di Montalcino (450 euro), elegante e particolare. Infine, per chiudere questa carrellata di vini pregiati italiani, è opportuno citare uno dei più costosi in assoluto: il Masseto Toscana IGT, caratterizzato dall’aroma fruttato di mirtilli, more e frutti di bosco, oltreché dai sentori di vaniglia, il cacao, le spezie, il tartufo nero, il tabacco e il cioccolato fondente. Il prezzo di questo vino può arrivare anche a 1.300 euro.

Vini italiani da collezione: un trend in crescita

Migliori vini italiani da collezione - Santandrea Luxury Houses I dati degli ultimi anni relativi ai vini italiani pregiati, e in particolare quelli da collezione, indicano un trend in crescita rispetto ai prezzi delle bottiglie di vini più care prodotte in Italia, con quelli piemontesi primi per gradimento dei consumatori, seguiti da quelli prodotti in Toscana. Questi vini, il cui costo può aggirarsi intorno ai 1.000 euro a bottiglia - ma raramente lo supera -, si possono acquistare direttamente dalle aziende produttrici, tramite enoteche di alto livello o anche in occasione di aste di settore. Il prezzo può variare a seconda della circostanza e del momento, anche se l’etichetta e l’annata della bottiglia sono i due criteri principali.

Un’interessante analisi sull’argomento è stata svolta dall’azienda americana Liv-ex, specializzata in quotazioni di bottiglie da collezione, che ha recentemente lanciato anche Liv-ex Italy 100, ovvero un indice focalizzato proprio sull’Italia e i suoi vini. Nel 2021 questo indice è cresciuto dell’11,5%, seguendo un trend iniziato da circa cinque anni, durante i quali i vini italiani hanno visto la loro valutazione aumentare addirittura del 47%. I nomi di vini italiani da collezione più pregiati e dunque più costosi sono i già citati Barolo e Barbaresco per il Piemonte, oltre al Brunello di Montalcino per la Toscana, che può vantare anche due tra i vini maggiormente presenti nelle aste internazionali, Sassicaia e Masseto, entrambi prodotti nella zona di Bolgheri.

I top 5 vini italiani pregiati: la classifica di Wine-Searcher

Migliori vini italiani di lusso: classifica e prezzi - Santandrea Luxury Houses A questo punto del nostro viaggio attraverso i vini pregiati prodotti in Italia, non ci resta che riprendere la classifica più recente stilata da Wine-Searcher sull’argomento. Wine-Searcher è il celebre motore di ricerca di vini che permette di confrontare i prezzi delle migliori bottiglie provenienti da tutto il mondo, ma anche di lasciare e leggere recensioni. La classifica pubblicata da Wine-Searcher si concentra in particolare su cinque vini italiani, dei quali soltanto uno supera la soglia dei 1.000 euro: scopriamo quali sono.

    5 - Bruno Giocosa Collina Rionda Barolo DOCG (726 euro): Prodotto con uve di Nebbiolo, è un vino molto raro a causa del fatto che la cantina di Bruno Giocosa non imbottiglia più dai siti di origine di questa bottiglia, che la rende un articolo prettamente da collezione per chi ama il Barolo, oltreché un vero tesoro, soprattutto se si è in possesso delle bottiglie delle annate migliori.

    4 - Giuseppe Quintarelli Amarone della Valpolicella Classico Selezione DOCG (727 euro): Sia l’Amarone della Valpolicella che la cantina Giuseppe Quintarelli sono già stati menzionati parlando dei migliori vini veneti, ma questo in particolare rientra tra quelli maggiormente valutati in Italia.

    3 - Bruno Giacosa Bussia Di Monforte Riserva Speciale Barolo DOCG (754 euro): Torniamo all’Azienda Agricola Falletto, fondata proprio da Bruno Giacosa, per il Bussia di Monforte, vino intenso e corposo, prodotto dalle uve del vitigno Nebbiolo e terzo nella classifica dei vini italiani più costosi secondo Wine-Searcher.

    2 - Ruffino Riserva Particolare Chianti Classico DOCG (800 euro): La cantina Ruffino è nata a Pontassieve (Firenze), in Toscana, nel 1877 e produce uno dei migliori vini italiani da collezione, il Riserva Particolare Chianti Classico, secondo in questa particolare classifica.

    1 - Poderi Aldo Conterno Granbussia Barolo Riserva DOCG Millennium Collection (1.336 euro): Sul primo gradino del podio dei vini italiani secondo Wine-Searcher, troviamo nuovamente un Barolo, il Poderi Aldo Conterno Granbussia. L’azienda produttrice di questo rosso ha sede nelle Langhe, a Monforte d’Alba. Questo vino, realizzato con uve di Nebbiolo, viene fatto invecchiare almeno nove anni in cantina, solo nelle annate migliori e in quantità limitata.




Condividi l'articolo

Altri articoli