Home Page

Santandrea Luxury Houses

Apri menu
Torna alle news Lusso e design si incontrano a Milano: il Fuorisalone 2022 Lusso e design si incontrano a Milano: il Fuorisalone 2022

Lusso e design si incontrano a Milano: il Fuorisalone 2022

L’edizione 2022 del Fuorisalone ha reso ancora più evidente il legame, già decisamente forte, tra il mondo del lusso e quello del design. L’insieme di eventi collaterali al Salone Internazionale del Mobile di Milano è stato ricchissimo anche quest’anno: scopriamo di più sull’edizione 2022 del Fuorisalone.

21/06/2022

L’edizione 2022 del Fuorisalone ha ha reso ancora più evidente il legame, già decisamente forte, tra il mondo del lusso e quello del design. L’insieme di eventi collaterali al Salone Internazionale del Mobile di Milano è stato ricchissimo anche quest’anno, con mostre, iniziative ed esposizioni anche da parte dei più famosi brand di moda: scopriamo di più sull’edizione 2022 del Fuorisalone.

INDICE:

Cos’è il Fuorisalone di Milano?

Fuorisalone 2022: cos'è? - Santandrea Luxury Houses Il Fuorisalone è quell’insieme di eventi che si svolgono ogni anno a Milano contestualmente al Salone Internazionale del Mobile, durante la cosiddetta Design Week. Il protagonista del Fuorisalone milanese è infatti il design in tutte le sue sfaccettature, a partire da quelle più legate al settore specificamente industriale, in particolare quello dell'arredamento di interni, fino alle aree collaterali riguardanti la moda e l’arte. Il Fuorisalone non è una vera e propria fiera, a differenza del Salone Internazionale del Mobile, dunque non viene organizzato da enti o organi centrali, ma direttamente dalle aziende e dai produttori che vogliono mettere in mostra il proprio lavoro in una cornice privilegiata come quella della Design Week. Dopo l’annullamento del 2020 e l'edizione ridotta del 2021, l'evento è tornato a vedere quest’anno una massiccia partecipazione da parte delle aziende della moda e del lusso.

L’evento è nato spontaneamente all’inizio degli anni Ottanta su iniziativa delle delle realtà provenienti dal settore dell'arredamento e del design industriale, ma si è poi esteso ad aziende che si occupano di design anche in altri ambiti, come la moda, l’intrattenimento, la comunicazione, il marketing e così via. Il Fuorisalone si può dunque definire come un insieme di eventi collaterali al Salone Internazionale del Mobile di Milano, organizzati e promossi autonomamente dalle singole aziende nel centro di Milano, dove si trovano gli showroom dei vari produttori, i negozi dei brand di alta moda e i luoghi della movida milanese. Nel corso degli anni, l'evento si è esteso fino a diventare un fenomeno di costume internazionale, che attira visitatori, sponsor e aziende da tutto il mondo. Quest’anno, il Fuorisalone 2022 si è tenuto dal 7 al 12 giugno e, come sempre, ha portato con sé tantissimi eventi ed esposizioni, molti dei quali incentrati anche sulla moda e organizzati dai brand protagonisti nel settore del lusso.

Fuorisalone 2022: l’evento tra design e lusso

Fuorisalone 2022: design e lusso - Santandrea Luxury Houses L’edizione 2022 del Fuorisalone di Milano ha confermato lo strettissimo legame tra i più famosi e affermati brand di moda di lusso e il mondo del design in generale. Infatti oltre al ritorno in presenza dopo la pandemia da Covid-19, il Salone Internazionale del Mobile di Milano ha visto quest’anno il ritorno da protagoniste delle collezioni per la casa firmate dai brand della moda. Oltre alle aziende che mettono in mostra le nuove collezioni di arredamento tra Rho Fiera Milano e gli showroom del centro, anche molti brand del settore della moda di lusso sono stati centrali durante il Fuorisalone, a conferma del rapporto proficuo tra moda e design, confermato dall’ampia presenza di marchi della moda e del lusso. L'arredo di alta gamma, infatti, è ormai molto diffuso anche tra i marchi di abbigliamento di alta gamma, sebbene non abbia rappresentato in passato un segmento molto redditizio. Secondo il più recente report Bain-Altagamma (fine 2020), però, il settore è cresciuto del 13-15% tra 2020 e 2021 e, complessivamente, del 6-8% nel biennio 2019-2021, arrivando a toccare i 45 miliardi di euro come indotto complessivo del settore, ovvero il valore più alto nel contesto dei beni personali di lusso.

La crescita del segmento è stata favorita anche dal legame sempre più stretto tra design e mercato del lusso, come dimostrano le aperture in giro per l'Europa del gruppo di Forlì Luxury Living Group, in cui rientrano le collezioni di arredo per la casa di brand di moda come Versace, Trussardi e Dolce&Gabbana. Il gruppo, nel corso del 2021, aveva in precedenza anche la licenza di Fendi Casa, che poi ha stretto una joint venture con Design Holding, gruppo che ha fatturato ben 700 milioni di euro nel 2021. Ma anche Giorgio Armani non è stato da meno. Negli spazi milanesi dell’Armani Silos sono state infatti esposte le novità Armani Casa, area nata nel 2000. Ma non solo, anche Philipp Plein, dopo le collezioni tessili, ha dato vita a Plein Italian Luxury Wallpaper by Zambaiti Parati, azienda di Bergamo leader nei rivestimenti a parete, e Arthur Arbesser, che ha messo in mostra i primi arredi disegnati da De Rosso. Infine, anche Diesel Living ha dato via a vari progetti legati al design per la casa, tramite collaborazioni con aziende diverse specializzate in tipologie di prodotto differenti, a partire dalle cucine Scavolini fino alle sedute Moroso. Insomma, il Fuorisalone di Milano 2022 ha confermato ancora una volta la relazione sempre più stretta tra arte e moda, in particolare per quanto riguarda il settore del lusso.

Le migliori esposizioni del Fuorisalone 2022


Al Fuorisalone di Milano 2022 sono state molte le esposizioni e le mostre che hanno popolato il capoluogo lombardo e animato la settimana del Salone Internazionale del Mobile. Partendo dalla Darsena di Milano, dove è stata allestita l’installazione Floating Forest di Timberland, un’isola green pensata per valorizzare l’importanza della natura e realizzata dallo studio Stefano Boeri Interiors. Nel cosiddetto Quadrilatero della moda, invece, hanno preso vita il temporary Fendi Bar, dove è stata esposta un’anteprima della collezione “Art de la Table” (che verrà lanciata a ottobre 2022). Sempre in centro, ma nel cortile dell’Università degli Studi di Milano, è stata allestita l’installazione “Mega Verso” Missoni, mentre Bulgari ha ospitato nella sua boutique di via Montenapoleone la mostra “B.Zero1:story of an icon”, dedicata al famoso anello attraverso collaborazioni di lusso come quella con Zaha Hadid.

Il Fuorisalone 2002 ha visto come protagonista anche Louis Vuitton, col decimo anniversario della sua collezione “Objets Nomades” nell'enorme Garage Traversi, ed Hermès, che è tornato a La Pelota, che dal 2019 accoglie le collezioni del sellaio. Per quanto riguarda i brand italiani, abbiamo già citato Giorgio Armani, Versace, Fendi, Missoni e Diesel, ma non possiamo non menzionare anche Roberto Cavalli, Prada e Gucci, che ha colto l’occasione della Design Week per aprire il suo pop-up store in partnership con Adidas. Non si sono tirati indietro neppure Dsquared2 e brand dedicati al mondo dei gioielli, come Swarovski. Molte delle esposizioni e delle mostre del Fuorisalone 2022 si sono poi concentrate sul tema della sostenibilità, che è ormai centrale in diversi settori, compreso quello dei brand di lusso, che si stanno dunque avvicinando ad un approccio green, come abbiamo rilevato in un altro articolo.



Condividi l'articolo

Altri articoli